• it
Ricerca e innovazione per la scuola italiana

indireinforma

11 aprile 2016

L’Indire è al Festival dei Bambini di Firenze con i progetti di didattica immersiva

I ricercatori dell'Istituto illustrano le potenzialità didattiche del videogioco "Minecraft"

di Patrizia Centi

Dal 15 al 17 aprile Firenze ospita la terza edizione del “Festival dei Bambini. Nuovi Mondi”, l’evento promosso dal Comune del capoluogo toscano e rivolto ai più piccoli, per stimolare la loro creatività e fantasia. Una tre giorni di eventi a ingresso gratuito che trasformerà le piazze e i palazzi in luoghi di incontro, gioco, divertimento e apprendimento.

L’Indire è partner scientifico della manifestazione e organizza venerdì 15 aprile, dalle 9 alle 12,30, alla Scuola Città Pestalozzi (via delle Casine, 1) alcuni workshop dal titolo “Minecraft a Scuola”, dedicati alla didattica immersiva attraverso l’utilizzo del popolare videogioco.

Nell’occasione, i bambini dai 7 ai 12 anni potranno sperimentare alcune applicazioni didattiche con Minecraft, il videogame definito come una “sandbox”, ovvero un luogo dove è possibile creare mondi virtuali. Usando i materiali in modo appropriato e seguendo delle regole specifiche, gli alunni saranno in grado di costruire numerosi strumenti 3D e agire in diversi contesti: dalla costruzione di intere città al combattimento in perfetto stile “arcade”, il tutto con l’obiettivo di sperimentare le grandi potenzialità didattiche di questo software apprezzato dai ragazzi di tutto il mondo e dai loro docenti, che già oggi utilizzano Minecraft per l’insegnamento di varie materie, dalle scienze alla matematica, dalla storia alla musica, fino ad attività innovative come il coding. I workshop in programma alla scuola Pestalozzi sono condotti dai ricercatori Indire Andrea Benassi e Lorenzo Guasti.

 

Link utili: