• it
Ricerca per l'innovazione della scuola italiana

indireinforma

22 luglio 2016

I ricercatori del nostro Istituto al Futura Festival di Civitanova Marche

di Fabiana Bertazzi

Da venerdì 22 luglio la città di Civitanova Marche, in provincia di Macerata, ospita Futura Festival, la manifestazione che riunisce più di 100 ospiti chiamati a intervenire sui temi che riguardano il futuro e il cambiamento.

Giunto alla quarta edizione, il festival consta di 5 sezioni dedicate a scienza e ricerca, parola e pensiero, cinema e immagini, futuro nel classico e musica, corredate da mostre, presentazioni di libri, rappresentazioni teatrali e concerti. La maratona culturale ospita moltissimi personaggi del mondo dello spettacolo, della letteratura e dell’istruzione.

L’Indire, in qualità di partner culturale, sarà presente con i ricercatori dell’area per la ricerca sull’innovazione e dell’area tecnologica per discutere sulle nuove forme di apprendimento e le metodologie didattiche innovative. Gli interventi in programma sono:

 

    • Giovedì 28 luglio – ore 19.00 Spazio Multimediale San Francesco
      Andrea Benassi, ricercatore Indire, area tecnologica
      La realtà virtuale e futuro dell’apprendimento visivo
      (evento ripetuto anche venerdì 29 luglio ore 22.00)

 

    • Giovedì 28 luglio  – ore 21.30 Spazio Multimediale San Francesco
      Elisabetta Mughini, dirigente di ricerca e responsabile dell’area Innovazione Indire
      La ricreazione può attendere. Il valore delle relazione e delle emozioni nella costruzione degli ambienti di apprendimento.
      Tavola rotonda con Paolo Masini, Emanuele Palagi e Saverio Tommasi

 

      • Sabato 30 luglio – ore 18.30 Chiostro di San Francesco
        Giovanni Nulli, ricercatore Indire, area innovazione
        Laboratorio di robotica
        (evento ripetuto anche sabato 30 luglio alle ore 21.30 e domenica 31 luglio alle ore 18.30 e alle ore 21.30).

 

    • Domenica 31 luglio – ore 19:30 Spazio multimediale San Francesco
      Pamela Giorgi, ricercatrice Indire
      “Rivoluzionare la didattica tradizionale: l’esperienza di Don Milani”

 

L’apertura della rassegna, inoltre, è stata accompagnata il 22 luglio dall’inaugurazione della mostra fotografica “Barbiana e la sua scuola. Immagini dall’archivio di Don Lorenzo Milani”, curata dalla ricercatrice Indire Pamela Giorgi e da Sandra Gesualdi della Fondazione Don Milani.

L’esposizione, che nasce proprio da un progetto della Fondazione, è dedicata alla vita del sacerdote-educatore, figura di riferimento per il cattolicesimo e per il suo impegno civile nell’istruzione dei poveri, la sua difesa dell’obiezione di coscienza e per il valore pedagogico della sua esperienza di maestro. La mostra è visitabile fino al 31 luglio presso lo Spazio Multimediale San Francesco, sede del festival.

 

Link utili: