• it
  • en
Ricerca per l'innovazione della scuola italiana

indireinforma

16/07/2020

Piccola scuola e piccolo comune: quale collaborazione possibile? Online il nuovo rapporto di ricerca Indire

Quali forme di collaborazione esistono tra piccola scuola e piccolo comune Quali...

Leggi tutto

14/07/2020

Pubblicata la ricerca Indire “Gli snodi dell’inclusione. Ripartire dai Centri Territoriali di Supporto”

Si è concluso il progetto di ricerca Indire che ha osservato e monitorato in Italia...

Leggi tutto

14/07/2020

“Officina 2020: educazione e futuri”, online i rapporti dei tavoli di lavoro

Lo scorso maggio si è tenuto il convegno annuale “Officina 2020: educazione e...

Leggi tutto

14/07/2020

“Maestre di frontiera”, il nuovo quaderno delle Piccole Scuole 

È online il nuovo quaderno delle Piccole Scuole (n2 della serie Studi) dal titolo...

Leggi tutto

10/07/2020

Martedì 14 luglio un webinar di presentazione dell’indagine sulla piccola scuola che verrà

L’IRPPS ( Istituto di Ricerche sulla Popolazione e le Politiche Sociali)-CNR/L@b-ed,...

Leggi tutto

10/07/2020

Assistenti di lingua italiana, ecco la graduatoria definitiva per l’Irlanda

Sul sito del Ministero dell’Istruzione è disponibile da oggi anche la graduatoria...

Leggi tutto

10/07/2020

PATHS Summer School, al via il 13 luglio la tre giorni online sulla didattica della filosofia

Lunedì 13 luglio apre i battenti la PATHS Summer School, la scuola estiva...

Leggi tutto

10/07/2020

Torna a settembre il laboratorio formativo “Dove sta di casa la scuola?”

Lo scorso 23 maggio si è concluso "Dove sta di casa la scuola", il laboratorio formativo...

Leggi tutto
08/05/2020

L'editoriale

di Flaminio Galli

Le misure di contenimento messe in atto per fronteggiare l’emergenza Covid-19 hanno di fatto sospeso in Italia e nel resto d’Europa molte delle attività legate al Programma Erasmus+. In questo momento è importante dare un segnale per il futuro. È bene farlo ora, perché il rischio è che venga messo in discussione il Programma in un momento di difficoltà mondiale. Il Programma Erasmus+ si fonda su due elementi imprescindibili: la mobilità e la conoscenza. Sono due valori che hanno animato, dal 1987 a oggi, lo spirito di oltre 10 milioni di persone in Europa...... continua »

Leggi tutti gli editoriali